Gli occhi dell’Arabia sulla Lega di Serie A

pexels pixabay 47730

L’Arabia Saudita fa sentire la sua voce, forte e chiara, nel calcio italiano con una super proposta che potrebbe allettare la Serie A in merito all’organizzazione delle future partite delle super coppe nazionali. I rumors arrivano dalla testata Milano Finanza secondo la quale il governo arabo sarebbe sul punto di ufficializzare una straordinaria offerta commerciale e lasciare sul tavolo delle trattative ben 138 milioni di euro per promuovere tutti gli eventi calcistici dei prossimi sei anni a Riad, capitale dell’Arabia Saudita.

Non solo – anche se già questo basterebbe a far pendere la bilancia dalla parte asiatica del mondo – il Regno saudita avrebbe confermato la propria disponibilità a farsi carico, quindi a proprie spese, di tutta l’organizzazione interna che comporterebbe il trasferimento di ogni singola manifestazione sportiva entro i suoi confini occupandosi dei costi di trasferta, alloggio e annessi vari, per le quattro squadre e relativi staff. Insomma, un pacchetto all inclusive che farebbe tintinnare nelle casse del calcio italiano 23 milioni di euro netti all’anno per sei anni.

La lauta offerta in questione viene definita final four. Fa riferimento ad un’espressione sportiva inglese, finale a 4, che in questo caso prevede un nuovo assetto di gioco e la gestione di tutti i costi organizzativi da parte degli arabi per un guadagno ragguardevole per il calcio nostrano.

Cosa aspettarsi dal calcio italiano a Riad

Sono previsti cambiamenti se gli arabi organizzassero davvero gli eventi calcistici italiani a Riad? Cosa aspettarsi? Al momento le ipotesi più accreditate riguardano la possibilità di realizzare un torneo a quattro squadre, molto simile a quello spagnolo, al termine del quale la sola squadra vincitrice giocherebbe una partita con la squadra prima classificata in un torneo locale.

Non ci sono ancora conferme ma i prossimi giorni potrebbero essere decisivi e, a quanto pare, i dirigenti della Lega sono già pronti per partire verso Riad e discutere della proposta con il governo arabo. Questa incredibile novità, che porterebbe notevoli trasformazioni in tutta la filiera calcistica italiana maschile e femminile, sta influenzando anche il settore delle scommesse sportive e si può facilmente prevedere che, nell’eventualità che la proposta araba venga accettata, tali influenze sarebbero di maggior impatto.

Gli appassionati di scommesse digitali stanno già affinando le proprie ricerche in Rete per trovare informazioni che possano aiutarli a piazzare le prossime quote scommesse sportive con un buon margine di successo. Naturalmente, se cambia il calcio, la modalità di gioco delle partite, le sedi, gli acquisti di nuovi giocatori, cambia anche la metodologia di azzardo per gli scommettitori. Va ricordato, infatti, che i cospicui introiti dovuti al potenziale investimento dell’Arabia Saudita rappresenterebbero per il calcio italiano la possibilità di effettuare acquisti di nuovi e talentuosi giocatori in numero più che soddisfacente per le esigenze delle varie squadre e società sportive coinvolte. Una vera rivoluzione.

Un numero più alto di giocatori, potenti e ben quotati, significa performance migliori, intrattenimento di qualità elevata e più opportunità di vincite, sia in campo, sia in ambito di scommesse sportive per i bookmaker e per gli utenti. Tutto ciò spinge, quindi gli utenti a cercare e scegliere bookmaker online ancora più affidabili, trasparenti, in modo che i siti scommesse su cui poter operare piazzando le proprie quote possano rivelarsi sicuri e garantire un’esperienza ludica piacevole, consapevole.

Esiste una folta schiera di bookmaker online ADM, ovvero provvisti di licenza di autorizzazione al gioco fornita in Italia dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, che garantisce la legalità delle attività ludiche di una piattaforma web per scommesse o casa da gioco offline. La scelta se optare per un bookmaker ADM fa sì che l’utente sia consapevole di tale scelta e possa giocare in piena libertà e cognizione dei rischi. Per tale motivo vale sempre la pena studiare il settore, conoscerlo e, se inesperti, rimettersi a siti per le scommesse che offrano una panoramica delle varie proposte in circolazione, che elenchino le piattaforme più sicure su cui muovere i primi passi, che spieghino in che modo comportarsi e a cosa prestare attenzione e così via. La conoscenza fa la differenza.

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
social-network

How to explore your children’s social networks and protect them from potential dangers

pexels rfstudio 3621104

Serie B verso i fasti: il pubblico cresce, interessato dal cambio allenatori